top of page
  • Immagine del redattoreFlavia Novelli

Una spina

C’è una spina

conficcata nella mia pelle

Appartiene alla rosa

che non è mai sbocciata nel tuo giardino

da troppi altri fiori soffocata

Ha germogliato in silenzio

solo nella mia carne

spargendo profumati petali di insonnia

sul mio seno stanco

Ogni notte il suo bocciolo

si schiude al tocco disperato delle mie dita

e al mattino sboccia assetata

ricoperta di rugiada

Brama di essere colta

per morire fra le tue mani

e trasformarsi in memoria




9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page